09-09-2017 Cinematografia israeliana alla 74 Mostra del Cinema di Venezia

Ariel, un uomo benestante senza figli, riceve una telefonata dalla fidanzata dell'università. Deve raccontargli un paio di cose davvero sorprendenti: la prima è che quando si lasciarono vent'anni prima, era incinta e che da quella gravidanza nacque un bambino fantastico; la seconda, invece, è qualcosa che gli cambierà la vita per sempre. Un viaggio che crea condizioni simili a quelle di un laboratorio nel quale si esplorano gli aspetti nascosti della paternità al di là della generosità e della responsabilità.

http://cineuropa.org/nw.aspx?t=newsdetail&l=it&did=333760