01-04-2016 Middle East Now Film Festival

Il cinema e la cultura contemporanea dal Medio Oriente tornano a Firenze dal 5 al 10 aprile 2016, con la settima edizione di Middle East Now, il festival internazionale di cinema, documentari, arte, fotografia, musica, cibo, incontri ed eventi. Sul grande schermo un ricco programma di 40 film in anteprima italiana: storie, personaggi, temi di grande attualità, raccontati attraverso i film più recenti di registi affermati e talenti emergenti, da Afghanistan, Algeria, Bahrein, Egitto, Emirati, Giordania, Iran, Israele, Iraq, Kurdistan, Libano, Libia, Marocco, Palestina, Siria, Tunisia, Turchia, e per la prima volta dall’Arabia Saudita.

LIVE & LOVE MIDDLE EASTè il tema di questa edizione: vivere in Medio Oriente oggi, oltre il fragore delle bombe, le rovine, la paura, la fuga. Vivere e amare il Medio Oriente nonostante tutto questo, e lottare utilizzando l'arte, la creatività, la cultura per ricostruire e tenere viva la speranza. Come in un "diario" collettivo.

Israele

Da Israele, il documentario God’s Messenger di Itzik Lerner, in cui per la prima volta una telecamera entra a stretto contatto con i coloni ebrei che abitano nell’avamposto illegale di Havat Gilad; e ancora Women in Sink di Iris Zaki, girato in un piccolo salone di parrucchiere ad Haifa, in cui donne di tutte le estrazioni – come in un confessionale – parlano di politica, amore e tanto altro, tra uno shampoo e l’altro; e I Think This is the Closest to how Footage Looked di Yuval Hameiri e Michal Vaknin, cortometraggio bellissimo, semplice e sorprendentemente potente, vincitore al festival di Sundance, in cui un esordiente regista israeliano cerca di ricreare con semplici oggetti il ricordo dell’ultimo giorno passato con sua madre.  Il festival darà voce alle storie personali, alle emozioni più intime, ai sogni e ai desideri di registi, artisti, fotografi, musicisti, grandi chef, illustratori

[dal sito del Festival http://www.middleastnow.it/now/]